AYURVEDA

Ho iniziato ad avvicinarmi alla Medicina, Terapia, Psicologia Ayurvedica durante il mio primo soggiorno in India (1999) e nel tempo ho approfondito questa Antica Saggezza per poterne donare i benefici. In particolare nel mio centro offro trattamenti e terapie di derivazione ayurvedica e suggerisco sempre all’occorrenza rimedi erboristici ayurvedici anche a chi accompagno nel percorso di consapevolezza psicoterapeutico.L’AYURVEDA è una SCIENZA, una FILOSOFIA ed un’ ARTE DI VITA che risale ad antiche scritture indiane, i Veda.Ayurveda è la sapienza del saggio vivere, autorealizzarsi e mantenersi in salute.L’ayurveda MIRA al MANTENIMENTO della buona SALUTE psicofisica e alla GUARIGIONE della malattia.L’Ayurveda è una SCIENZA OLISTICA in quanto considera l’uomo nella sua interezza di esistenza, CURANDO LA PERSONA e non solo la malattia.L’ayurveda considera la MALATTIA prima di tutto come il risultato di una DISARMONIA INTERIORE.Il CORPO infatti ha un modo di funzionare automatico e naturale teso all’equilibrio , ma il suo funzionamento è alterato dalla disarmonia dei PENSIERI, delle EMOZIONI e da uno STILE DI VITA disordinato.L’AYURVEDA si occupa di MANTENERE o RIPORTARE ARMONIA nell’essere umano: il suo intento è quello di portare il pensiero verso la saggezza , le emozioni verso l’armonia e portare energia e benessere nel corpo, cosi che la nostra Anima sia libera di esprimere la sua bellezza attraverso di essi.L’AYURVEDA considera la SALUTE come lo SPECCHIO di uno stato di ARMONIA INTERIORE e CENTRATURA nel proprio ESSERE più PROFONDO.L’AYURVEDA comprende DIVERSE BRANCHE che riflettono il suo approccio globale:- Medicina- Erboristeria- Alimentazione- Terapie di purificazione e ringiovanimento- Psicologia spirituale- Educazione su stili di vita adeguati, ecc.*i Veda sono considerati i libri della conoscenza da cui discende anche lo Yoga. Si ritiene che risalgano almeno a 6000 anni fa e che siano la trascrizione, tramite un linguaggio simbolico e analogico, di un qualcosa che è stato rivelato ed esperito da dei saggi (i Rishi) come frutto di un’esperienza altra da quella della coscienza ordinaria umana e si ritiene che tale esperienza permise loro di conoscere la più alta Verità dell’esistenza. In ragione della loro origine i Veda sono considerati nella tradizione una conoscenza Eterna e perfetta. Essi riflettono una visione totale del mondo comprendente aspetti della creazione, della metafisica, della filosofia, dell’etica, della religione e della medicina.

Lascia un commento