Caratteristiche della vittima del narcisista. Cosa fare se ti riconosci vulnerabile ai narcisti.

Certe persone hanno caratteristiche che le rendono vulnerabili alla personalità del narcisista e così quando lo incontrano spesso iniziano una relazione di qualche genere con lui, dando inizio ad una storia tutt’altro che sana.

Caratteristiche della persona vulnerabile al narcisista:

– Bassa stima di sé: sensazione di inadeguatezza fisica o psicologica e di non amabilità che porta ad accettare critiche, umiliazioni e abbandono. Dubbi sulla propria capacità di valutazione e giudizio
– Ingenuità.
– Dipendenza/incompetenza: ha la sensazione di non farcela da sola; sente il bisogno di una figura di riferimento
– Tendenza alla sottomissione : compiacente, dice sempre sì anche se non vuole, accetta qualsiasi richiesta per di non discutere, per paura di essere umiliata, punita o abbandonata. Si sente importante solo se si prende cura di qualcuno e soddisfa i suoi bisogni.
– Tendenza all’autosacrificio: mette il bene degli altri prima del proprio.
– Bassa capacità di essere assertiva: ha difficoltà ad esprimere le proprie emozioni, pensieri e opinione agli altri in modo chiaro ed efficace.
– Infanzia in cui si è stati non visti, svalutati, criticati, sottomessi, puniti, sacrificati per gli altri, ecc; quindi il tipo di relazione con un “narciso” appare accettabile e normale .

Se ti riconosci nelle caratteristiche sopra elencate e/o spesso hai a che fare con un narcisista, voglio darti quattro indicazioni generali su cui peró sarebbe meglio lavorare con uno psicologo, specialmente se ti vuoi sganciare da un narcisista.

1) Non permettere mai a nessuno di umiliarti. Le critiche possono essere sempre costruttive, se prese come spunto per un autoanalisi in modo costruttivo, ma le umiliazioni sono solamente distruttive e tu non le meriti.

2)Mantieni sempre uno stato di autonomia nella tua vita, specialmente di autonomia psicologica.
Una relazione sana e matura è fatta di condivisione, complicità e reciprocità, non di dipendeza, autosacrificio e sottomissione. Definisci dei punti con te stesso su cui non vuoi cedere per il tuo benessere.

3) Lavora sulla tua autostima. Se dai valore a ciò che pensi e senti e ti accogli nel tuo modo di essere allora sarai meno vulnerabile. Sei tu il primo che deve darti valore e credere in te.

4)Esercitati ad essere assertivo.
Anche i tuoi pensieri, emozioni e sensazioni hanno importanza, ed è giusto che tu li possa esprimere con fermezza. Non temere se non lsai farti valere, è una cosa che si può imparare.

IMPORTANTE: se sei hai una relazione importante con un narcisista, credo sia necessario che tu prenda uno spazio per te in cui parlarne con uno psicoterapeuta, in modo da poter comprendere la tua situazione particolare, le tue difficoltà personali e come salvaguardarti. Solo lavorando su te stesso/a potrai capire come uscirne e, soprattutto, non ricaderci più.

Quanto ho scritto in questi post sul narcisista e le sue vittime non può esaurire un argomento cosi delicato e complesso.
Chi fosse interessato a saperne di più può leggere libri specifici su tale argomento come quello che suggeriró nel prossimo post.

Manisha

Lascia un commento