RINASCITA, VITE PRECEDENTI e IPNOSI

La teoria della rinascita si fonda sulla visione yogica della realtà dell’esistenza. Tale visione sostiene che tutto ció che esiste sia creato da una Coscienza Perfetta (quello che alcuni chiamano Dio) e che l’universo materiale sia il suo corpo.
In questa visione l’essere umano è visto come un microcosmo nel macrocosmo, un infante nel grembo dell’universo.
Come bambini che crescono ed evolvono fino a diventare adulti, le Anime evolvono attraverso le loro esperienze di vita; ma una singola vita, non è sufficiente per rendere adulto il figlio di questo Essere Perfetto ed è per questo che l’Anima in noi si rincarna continuamente in nuovi corpi per evolversi. L’Anima è come un bambino che cresce lungo i secoli.

IL RICORDO delle VITE PASSATE puó prodursi solo grazie al risveglio dell’anima in noi di cui non siamo normalente consapevoli.

——————————————

LINEE DI INCARNAZIONI SUCESSIVE E RICORDI DI VITE PRECEDENTI. (parte 2).

Ogni Anima è un come il Seme di un fiore, essa contiene certe QUALITA’ e POTERI della Coscienza Perfetta di cui è figlia.
Le INCARNAZIONI successive di un ANIMA (le diverse vite) sono determinate dal tipo di esperienze che le sono necessarie per potersi evolvere e divenire capace di
esprimere le proprie QUALITÀ e i suoi POTERI nella vita, proprio come ad ogni bambino si fa fare un percorso scolastico diverso a seconda delle sue doti, perchè possa realizzarsi nella vita.
Noi non siamo normalmente consapevoli della nostra anima, essa è nella parte di noi di cui non siamo consapevoli e da li ASSISTE alla nostra vita, come uno spettatore e ne ASSORBE L’ESSENZA dell insegnamento per evolversi. Essa PARTECIPA in modo DIRETTO ntervenendo negli eventi solo raramente per NECESSITA’ ASSOLUTE..

Soltanto gli elementi d’ esperienza essenziali per l’evoluzione vengono CONSERVATI nella MEMORIA dell’Anima e non gli avvenimenti particolareggiati

La memoria psichica (animica) riguarda il RICORDO dell’ EMOZIONE INTERIORE che prevaleva in quel dato momento essenziale di vita. Tutto ció che si imprime nella MEMORIA È UN’IMPRESSIONE INTERIORE insieme a certi rapporti, circostanze, a volte una parola detta o sentita ecc.
L’elemento essenziale che rimane nella memoria psichica è una sorta di STATO D’ ANIMO.

———————————

UTILITÀ DI RICORDARE VITE PASSATE, MEDITAZIONE E IPNOSI REGRESSIVA (parte 3)

Come ho già spiegato negli articoli precedenti, la MEMORIA DI VITE PASSATE puó prodursi solo quando si diventa coscienti dell’ANIMA in noi, cioè quando si è raggiunto il nostro “centro di gravità permanente”, ovvero il nostro IO più PROFONDO…. quella parte di noi che non cambia mai lungo tutta la nostra vita e anche lungo i secoli.

È IMPORTANTE PRECISARE che NON SI È NORMALMENTE CONSAPEVOLI DELLA PROPRIA ANIMA E CHE DIVENIRNE CONSAPEVOLI RICHIEDE solitamente un notevole “LAVORO” SU DI SÉ yogico e psicologico .

Quando l’ESSERE PSICHICO EMERGE in modo definitivo ricorda tanti brevi momenti di vita che sono stati essenziali per la sua evoluzione, ma non i particolari.(vedi post precedenti).

Quando non si è ancora consapevoli della propria Anima, alcuni ricordi di vite passate possono emergere in MEDITAZIONE, o IPNOSI REGRESSIVA.

SOLO se il RICORDO di personalità passate è SPONTANEO, a volte è importante, nella misura in cui ci PUÒ RENDERCI CONSAPEVOLI di :

– QUALCOSA che È GIUNTA l’ORA di TRSFORMARE in noi STESSI perché BLOCCA la NOSTRA EVOLUZIONE ed AUTOREALIZZAZIONE

– QUALITÀ CONOSCENZE ABILITÀ GIÀ SVILUPPATE in PRECEDENZA

– QUALE QUALITÀ e POTERE INTERIORE POSSIAMO FARE EMERGERE ORA, NELLA NOSTRA VITA per EVOLVERCI ed AUTOREALIZZARCI.

— RENDERCI CONSAOEVOLI del MOTIVO di CERTE RELAZIONI PARTICOLARI con ALTRE ANIME .

NONOSTANTE TUTTO CIÒ, NON BISOGNA DARE TROPPA IMPORTANZA ALLE VITE PASSATE.
LA COSA IMPORTANTE È DIVENIRE CONSAPEVOLI DI CIÒ CHE SI È ADESSO E CIÒ CHE ADESSO È IL CASO DI TRASFORMARE E SVILUPPARE IN NOI PER AUTOREALIZZARCI.

QUI ED ORA ABBIAMO TUTTO QUELLO CHE CI SERVE PER REALIZZARE NOI STESSI

L’INTERESSE ECCESSIVO per LE VITE PASSATE È PERICOLOSO.
Alcune memorie possono essere anche vere, ma per lo più la gente inventa, più o meno inconsapevolmente, grandi fantasie attraverso l’ immaginazione, che servono solo ad INGRANDIRE L’EGO e SCHIVARE UN VERO LAVORO DI CONSAPEVOLEZZA.

L’ UTILITA’ che si puó ricavare dall’emergere di RICORDI REALI riferiti a vite passate è uguale a quella riferita al ricordo di eventi di questa vita.
Sia nel caso che emergano RICORDI REALI che FANTASIE IMMAGINARIE si puó lavorare su di essI COME SE FOSSERO RICORDI DI VITA NORMALI ricavandone un insegnamento, oppure si puó lavorare su di essi come se si trattasse di un sogno procedendo con un lavoro di consapevolezza che aiuti a svelarne i significati simbolici piu profondi.

Manisha

Lascia un commento